RISCOSSIONE TRIBUTI

Equitalia: procedure coattive e possibili rimedi

Equitalia ha a disposizione una serie di  strumenti volti a consentire il pagamento coattivo degli importi iscritti a ruolo. Attenzione, non tutti i beni di nostra proprietà possono essere oggetto di rivendica da parte di Equitalia.   La notifica di una cartella esattoriale è un evento assai problematico nella vita di un …

Read More »

Reati tributari e sanzioni penali con la riforma del D.Lgs. n. 158/2015

Il D.Lgs. n. 158/2015 ha modificato le fattispecie dei principali reati tributari e delle relative sanzioni penali, a partire dal 22 ottobre 2015. Vediamo di seguito le nuove fattispecie dei principali reati tributari, di cui al D.Lgs. n. 74/2000, attualmente in vigore, con le relative sanzioni penali. Il Governo con …

Read More »

Rateazione delle somme iscritte a ruolo: novità del D.lgs. n. 159/2015

Il D.Lgs. n. 159/2015, è andato a modificare le modalità di rateazione delle somme iscritte a ruolo, prevedendo, che la decadenza si verifichi a seguito del mancato pagamento di cinque rate anziché otto, pure non consecutive. Di seguito le nuove modalità di rateazione. Il D.Lgs. n. 159/2015, pubblicato nel Supplemento Ordinario n. 55 della …

Read More »

Studi di settore: soggetti esclusi

Gli studi di settore sono utilizzati dall’Amministrazione finanziaria come ausilio all’attività di controllo, sono elaborati mediante analisi economiche e tecniche statistico matematiche e consentono di stimare i ricavi e i compensi che possono essere attribuiti al contribuente.   I soggetti esercenti attività di impresa e di lavoro autonomo che svolgono …

Read More »

Notifica della Cartella di pagamento

La notifica della cartella di pagamento deve essere effettuata a cura del messo presso il domicilio fiscale del contribuente entro il 31 dicembre del terzo anno rispetto a quello di presentazione della dichiarazione. Quando si ha la notifica una di una cartella di pagamento è necessario prestare attenzione alla modalità …

Read More »

F24 a zero: sanzioni per omessa presentazione

L’omessa presentazione del modello F24 a zero può essere sanata versando sanzioni ridotte di €. 6 o di €. 18 attraverso l’applicazione dell’istituto del ravvedimento operoso, con codice tributo “8911”. L’omessa presentazione del modello F24 a zero, qualora siano stati compensati crediti tributari e previdenziali con debiti di imposte e …

Read More »

Il nuovo reato di Falso in Bilancio

Il falso in bilancio ritorna ad essere un reato che può essere contestato a tutte le società e non solo a quelle quotate in borsa. Lo scorso 14 giugno 2015 è entrata in vigore la nuova Legge Anticorruzione (Legge n. 69/2015) che ha previsto pesanti inasprimenti di pena per alcuni …

Read More »

Come difendersi dal Redditometro

Cosa deve fare un contribuente a cui viene notificato un invito al contraddittorio per un accertamento da redditometro? Quali sono le procedure da seguire e gli errori da evitare?  Il redditometro è una particolare modalità accertativa utilizzata dall’Agenzia delle Entrate per ricostruire sinteticamente (ai sensi dell’articolo 38 del DPR n. 600/73) …

Read More »

Il ravvedimento operoso Imu e Tasi

Attraverso il ravvedimento operoso è possibile sanare, con sanzioni ridotte, le violazioni connesse in caso di omesso o carente versamento di Imu e Tasi, versando contestualmente al tributo anche gli interessi di mora.  Nel caso di un ritardato od omesso versamento di Imu e Tasi, oppure nel caso in cui …

Read More »

L’abuso del diritto nel nuovo articolo 10-bis della Legge n. 212/2000

L’articolo 10-bis della Legge n. 212/2000 ha introdotto la fattispecie di abuso del diritto nel nostro ordinamento tributario, definendo tali tutte le operazioni prive di sostanza economica, effettuate rispettando le norme tributarie ma al solo fine di ricevere vantaggi fiscali indebiti. Il Decreto legislativo sulla certezza del diritto approvato dal …

Read More »