Lavorare online: i codici attività da utilizzare

Condivisioni

I codici attività Ateco 2007 da utilizzare per avviare un’attività online. Lavorare online individuare i codici Ateco necessari per aprire partita Iva per professionisti e imprese. Tutte le informazioni utili nella nostra guida.

Se stai pensando di lavorare online e di avviare una nuova attività professionale o imprenditoriale, ti sarà indispensabile capire quali sono i codici attività (secondo la classificazione Ateco), che dovrai utilizzare.

Molto spesso ci vengono rivolte domande riguardanti i possibili codici attività da utilizzare per attività online. La scelta del corretto codice attività è fondamentale, per ogni soggetto che vuole avviare il proprio business.

In questo contributo andremo ad analizzare i principali codici attività legati alle attività online.

Lavorare Online e Partita Iva

Una delle richieste di consulenza più frequenti che ci arrivano è “per lavorare online ho bisogno di aprire partita Iva?“. La risposta non è mai semplice, visto che l’apertura della Partita Iva diventa obbligatoria non tanto quando si superano soglie di reddito, ma quando si esercita un’attività abituale e continuativa.

Per chi esercita un’attività legata alle affiliazioni online, alla pubblicità (pensate ad Adsense), o vuole aprire un E-commerce, trattandosi di attività commerciali l’apertura della Partita Iva è d’obbligo.

Nel caso di attività professionali, invece, pensate al Copywriter, o al consulente di web marketing, l’apertura della Partita Iva deve avvenire nel momento in cui tale attività inizia ad essere effettuata con continuità.

Capire quando siamo di fronte ad abitualità e continuatività della prestazione non è mai semplice, per questo motivo, vi consiglio sempre di chiedere l’aiuto del vostro dottore Commercialista di fiducia.

Solo in questo modo avrete la sicurezza necessaria per avviare la vostra attività, evitandovi ansie varie legate agli adempimenti fiscali. Avvalersi di un buon consulente vi farà concentrare solo sulla vostra attività, con notevoli risparmi di tempo e denaro!

Codici Ateco

Quando si apre Partita Iva è necessario andare ad indicare quello che è il codice attività, proprio dell’attività che si vuole intraprendere.

Tutte le attività economiche sono state classificate dall’Agenzia delle Entrate e racchiuse in un documento che ha preso il nome di “Codice ATECO 2007“, all’interno di questo documento sono presenti tutti i codici di attività per qualsiasi tipologia di attività online ed offline.

Per chi intende lavorare online, per chi gestisce un un sito web, ovvero per chi vuole aprire un E-commerce, vuole lavorare con le mailing list, vuole sviluppare App o software, per chi vuole gestire apparecchiature informatiche, per chi vuole offrire consulenza, per chi vuole riparare computer e periferiche esistono specifici codici attività da utilizzare.

Lista codici attività

Di seguito trovate l’elenco delle attività per lavorare online e dei codici attività relativi.

  • Codice attività – 47.91.10: “Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet (E-Commerce)” – Attività commerciale. Utilizzabile da chi fa E-commerce e Affiliazioni commerciali;
  • Codice attività –  58.12.02: “Pubblicazione di mailing list” – Attività commerciale;
  • Codice attività –  58.21.00: “Edizione di giochi per computer” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 58.29.00: “Edizione di altri software a pacchetto (esclusi giochi per computer)” – Attività commerciale;
  • Codice attività –  62.01.00: “Produzione di software non connesso all’edizione” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 62.02.00: “Consulenza nel settore delle tecnologie dell’informatica” – Attività professionale;
  • Codice attività – 62.03.00: “Gestione di strutture e apparecchiature informatiche hardware – housing (esclusa la riparazione)” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 62.09.01: “Configurazione di personal computer” – Attività professionale;
  • Codice attività – 62.09.09: “Altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell’informatica nca” –  Attività professionale;
  • Codice attività – 63.11.20: “Gestione database (attività delle banche dati)” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 63.12.00: “Portali web” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 63.11.30: “Hosting e fornitura di servizi applicativi (ASP)” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 63.99.00: “Altre attività dei servizi di informazione nca” –  Attività professionale;
  • Codice attività – 73.11.01: “Ideazione di campagne pubblicitarie” –  Attività commerciale;
  • Codice attività – 73.11.02: “Conduzione di campagne di marketing ed altri servizi pubblicitari” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 73.20.00: “Ricerche di mercato e sondaggi di opinione” – Attività commerciale;
  • Codice attività – 74.10.21: “Attività dei disegnatori grafici di pagine web” – Attività professionale;
  • Codice attività  – 74.90.99: “Altre attività professionali nca” – Attività professionale;
  • Codice attività – 95.11.00: “Riparazione e manutenzione di computer e periferiche” – Attività commerciale.

Scelta del codice attività

Quando scegliete il codice attività legato alla vostra attività online dovete prestare attenzione al fatto che la scelta non è casuale. Non si tratta di scegliere uno tra questi codici.

Il codice attività è quello che deve descrivere al meglio la vostra attività, per questo motivo, vi consiglio di effettuare questa scelta sempre con l’ausilio di un professionista preparato.

Scegliere un codice attività non corretto o che non riguarda l’attività che concretamente state esercitando potrebbe portarvi ad incorrere in sanzioni amministrative in caso di accertamenti fiscali.

Prestate la massima attenzione nel momento di scelta del vostro codice attività!

Lavorare online: adempimenti fiscali

Se volete lavorare online e siete riusciti ad individuare il corretto codice attività legato alla vostra attività, non dovete fare altro che rivolgervi al vostro Commercialista di fiducia per avviare tutte le pratiche di avvio.

Per agevolarvi ho indicato per ciascun codice attività se trattasi di attività imprenditoriale (commerciale), oppure professionale. Questa differenza è fondamentale, in quanto le attività commerciali sono tenute all’iscrizione all’iscrizione in Camera di Commercio e alla Gestione commercianti dell’Inps. Le attività professionali, invece, prevedono esclusivamente l’iscrizione alla Gestione separata dell’Inps.

Adempimenti per l’avvio

Di seguito vi proponiamo gli obblighi fiscali richiesti per l’avvio di un’attività economica, che di seguito vi riassumiamo:

  • Apertura della partita Iva – E’ il primo adempimento fiscale da rispettare. Vi permette di diventare soggetti economici ai fini fiscali. Aprire partita Iva non costa niente, sarà sufficiente presentare l’apposito modello presso l’Agenzia delle Entrate, scegliendo il regime fiscale più adatto alle vostre caratteristiche (da valutare la possibile adesione al “Regime Forfettario“). Con l’apertura della Partita Iva dovrete inserire il codice attività che avete precedentemente individuato;
  • Iscrizione alla Camera di Commercio – L’iscrizione è obbligatoria, per tutte le attività economiche di tipo commerciale. I soggetti tenuti all’iscrizione da effettuarsi presso la Camera di Commercio della provincia di residenza sono tenuti al versamento dei diritti annuali, per circa €. 156,00;
  • Iscrizione alla Gestione Commercianti dell’Inps – L’esercizio di attività commerciali obbliga all’iscrizione alla Gestione commercianti dell’Inps. Si tratta di una gestione previdenziale obbligatoria, che prevede il pagamento di contributi fissi, a prescindere dal reddito generato dall’attività. Maggiori informazioni e approfondimenti su questo regime previdenziale potete trovarle qui;
  • Iscrizione alla Gestione Separata dell’Inps – Si tratta della gestione previdenziale a cui sono tenuti all’iscrizione i professionisti che vogliono lavorare online. Si tratta di una gestione previdenziale obbligatoria (per i professionisti sprovvisti di cassa professionale privata), che prevede il versamento di contributi in percentuale sul reddito generato dalla propria attività. Potete trovare maggiori informazioni su questo regime previdenziale qui.

Tutti questi adempimenti, saranno assolti per voi dal dottore Commercialista a cui deciderete di rivolgerti e a cui potrete fare affidamento per la gestione dei tutti gli adempimenti fiscali.

La nostra consulenza

Se anche tu vuoi lavorare online e avviare la tua attività commerciale o professionale, e stai cercando un professionista in grado di assisterti su tutti gli adempimenti fiscali, contattaci attraverso l’apposito servizio di consulenza online.

Ti risponderemo nel più breve tempo e potrai contare sulla consulenza di professionisti preparati nella consulenza per il mondo del Web.

Se, invece, vuoi raccontarci la tua esperienza, lasciaci un commento qui sotto.

Check Also

Termini di accertamento

Termini di accertamento in caso di dichiarazione integrativa

I termini di accertamento ripartono dal momento in cui viene inviata la dichiarazione integrativa. Tuttavia, …

Decadenza dalla rateazione

Decadenza dalla rateazione di una cartella: ecco cosa fare SUBITO

Il mancato pagamento di cinque rate, anche non consecutive, determina la decadenza dalla rateazione delle …

Locazione di immobile in comodato

Locazione di Immobile in comodato: chi dichiara il reddito?

Nella locazione di immobile in comodato il reddito deve essere dichiarato dal soggetto comodante. Ovvero …

Certificazione Unica per redditi di lavoro autonomo

Certificazione Unica per redditi di lavoro autonomo

La Certificazione Unica per redditi di lavoro autonomo comprende prestazioni occasionali, provvigioni e compensi  a …

Presentazione della dichiarazione dei redditi

Presentazione della dichiarazione dei redditi 2018 entro il 31 ottobre

Entro il 31 ottobre i contribuenti saranno chiamati alla presentazione della dichiarazione dei redditi. Modello …

Abrogazione dei registri IVA

Abrogazione dei Registri IVA 2019: le implicazioni

Obbligo di emettere e ricevere fatture in formato elettronico e abrogazione dei Registri IVA. Agevolazione …

5 comments

  1. Salve,
    noto almeno un errore
    I Codice attività 73.11.01 (Ideazione di campagne pubblicitarie) e 73.11.02 (Conduzione di campagne di marketing ed altri servizi pubblicitari) non rientrano per forza tra le “attività commerciali”. Sono configurabili anche come “attività professionali” (gestione separata INPS)

    Si veda https://servizi2.inps.it/servizi/WADips/page/TabellaCodiciATECO.aspx

  2. Tali codici possono essere considerati anche attività professionale, se l’attività esercitata è effettivamente professionale. Se io sono ideatore di una campagna pubblicitaria, sono un professionista, perché la mia attività è inventare la campagna pubblicitaria di un cliente. Se, invece, gestisco campagne pubblicitarie ad esempio perché il mio sito ospita banner pubblicitari, ecco che allora siano di fronte ad attività commerciale. Tutto dipende dall’attività concretamente esercitata.

  3. Forse varrebbe la pena di specificarlo nell’articolo. Chi non è già preparato di suo leggendovi rischia di precludersi delle possibilità autolimitandosi indebitamente

    Grazie, buona giornata

  4. salve. non capisco bene la differenza tra professionista, gestione separata, e ditta individuale, artigiani e commercianti. il link indicato da marco dell’inps sembra far rientrare tantissimi codici ateco alla gestione separata. esempio ci sono addirittura tantissimi codici di ‘Commercio al dettaglio’ come anche il 47.91.10…. quindi non capisco. c’è un riferimento di legge che identifica quali codici si possono fare come professionista, quindi gestione separata? l’unico che parla espressamente di cosa è un professionista è l’art. 2082 c.c. che fa distinzione con l’imprenditore con la parola ‘organizzazione’ che sinceramente non ho capito cosa voglia dire. per caso puoi spiegare? tnx 🙂

  5. Dipende dall’attività concretamente esercita e se può essere più affile ad un’attività professionale piuttosto che commerciale. Per questo è fondamentale capire bene l’attività che si svolge e confrontarsi con un commercialista preparato. Se vuole ne parliamo in privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni