F24 compilabile con istruzioni di compilazione

Condivisioni

Modello F24 compilabile da scaricare per il pagamento di imposte e tasse erariali, contributi previdenziali, tributi locali e accise. Modello F24 compilabile con istruzioni di compilazione. Tutte le informazioni per la compilazione del mod F24. Download del modello F24 compilabile online con stampa in PDF pronto da portare in banca per il pagamento.

Il modello di pagamento F24 è lo strumento utilizzato per il pagamento di imposte (Irpef, Iva, Irap, Ires, contributi Inps, addizionali comunali e regionali, etc) e tasse e consente anche di includere crediti di imposta che si intende portare in compensazione.

Il modello F24 può essere utilizzato sia da contribuenti residenti che non residenti. Il pagamento può essere effettuato in contanti oppure tramite addebito su un conto corrente operativo su una banca nazionale.

Esistono comunemente 3 modelli di pagamento F24:

  • Il modello F24 base – Utilizzato dalla maggioranza dei contribuenti per il versamento dei tributi;
  • Il modello F24 Accise – Che si differenzia dal precedente perché contiene una sezione apposita per il versamento delle accise, i tributi dei Monopoli ed altre somme non ammesse a compensazione;
  • Il modello F24 Versamenti con elementi identificativi (c.d. F24 Elide“) – Predisposto per consentire il corretto adempimento tributario da parte degli operatori del settore del commercio degli autoveicoli di provenienza comunitaria e per altre specifiche tipologie di versamento per le quali sono necessarie informazioni non riportabili nel modello F24 ordinario.

La maggiore difficoltà che incontrano i contribuenti riguarda la corretta compilazione del modello. Per questo motivo, di seguito troverete il link per scaricare il modello F24 compilabile e le istruzioni di compilazione del modello F24.

F24 editabile
Compilazione F24 editabile con istruzioni di compilazione

Tutte le informazioni necessaria per la compilazione e il pagamento di imposte, tasse e contributi con il modello F24 Editabile con istruzioni di compilazione.

Quali imposte è possibile pagare con modello F24?

Il modello F24 è utilizzabile dai contribuenti per effettuare il versamenti delle seguenti imposte, tasse, contributi previdenziali, tributi locali e accise:

  1. Irpef – Imposta sul reddito delle persone fisiche;
  2. Ires –  Imposta sul reddito degli enti societari;
  3. Irap – Imposta regionale sulle attività produttive;
  4. Iva – Imposta sul valore aggiunto;
  5. Imu e Tasi – Imposte patrimoniali legate al possesso di beni immobili e di terreni (Imu);
  6. Tari – Imposta sui rifiuti;
  7. Addizionali regionali e comunali;
  8. Ritenute alla fonte – Ritenute a titolo di acconto e a titolo di imposta;
  9. Imposte sostitutive sul reddito e sull’Iva;
  10. Contributi Inps, Inail, Enpals;
  11. Interessi e sanzioni relativi al ravvedimento operoso, al controllo formale della dichiarazione, agli avvisi di accertamento o alla conciliazione giudiziale.

Pagamento con F24 di imposte e contributi

È possibile effettuare il versamento delle somme dovute ad ogni singola scadenza anche utilizzando più modelli F24.

Per i soggetti titolari di partita Iva il versamento deve essere obbligatoriamente effettuato con modalità telematica, come previsto dall’articolo 37,comma 49, del D.L. n. 04/07/2006, n. 223, ad eccezione dei casi d’esenzione previsti.

Per tutti gli altri soggetti, il versamento può essere effettuato presso gli sportelli di qualunque agente della riscossione o banca convenzionata e presso gli uffici postali, con le seguenti modalità:

  • In contanti;
  • Con carte Bancomat, presso gli sportelli abilitati;
  • Assegni bancari o postali tratti dal contribuente a favore di se stesso o con assegni circolari o vaglia postali o assegni postali vidimati emessi all’ordine dello stesso contribuente e girati per l’incasso alla banca o a Poste. In ogni caso l’assegno o il vaglia devono essere di importo pari al saldo finale del modello di versamento.

F24 compilabile: istruzioni

Il contribuente è tenuto a riportare con particolare attenzione il proprio codice fiscale, i dati anagrafici e il domicilio fiscale.

Per i versamenti con cadenza periodica nel campo rateazione/regione/provincia/mese rif., andrà indicato il mese di riferimento (es: per ritenute lavoro dipendente di gennaio occorre scrivere 0002), oppure se si tratta di un rateizzo, si indicherà il numero della rata che si sta pagando rispetto al totale delle rate (ad esempio: pagamento della prima rata di 3 si scriverà 0103).

Gli importi devono sempre essere indicati con le prime due cifre decimali anche nel caso che tali cifre siano pari a zero.

In presenza di più cifre decimali occorre procedere all’arrotondamento della seconda cifra decimale con il seguente criterio: se la terza cifra è uguale o superiore a 5, l’arrotondamento al centesimo va effettuato per eccesso; se la terza cifra è inferiore a 5, l’arrotondamento va effettuato per difetto.

Possibilità di rateazione dei tributi

Nel caso in cui il contribuente abbia scelto di pagare ratealmente le somme dovute a titolo di saldo e acconto delle imposte e dei contributi risultanti dalla dichiarazione (fatta eccezione per gli acconti dovuti nei mesi di novembre (relativo al secondo acconto delle imposte dirette) e dicembre (relativo all’acconto Iva), che non sono rateizzabili, tali somme possono essere ripartite in rate mensili di pari importo.

La rateazione non deve necessariamente riguardare tutti gli importi che, sulla base della dichiarazione, sono dovuti a titolo di saldo o di acconto.

Codici tributo F24 compilabile

Per il versamento di ogni tributo, è necessario utilizzare specifici codici tributo, che potete trovare dal link del sito dell’Agenzia delle Entrate a cui vi rimando:

Ricerca codici tributo F24 editabile Agenzia delle Entrate

Compensazione nel modello F24

Il contribuente può compensare gli importi a credito di propria spettanza con debiti inerenti a tributi, contributi o premi indicati nello stesso modello F24 tenendo presente che deve essere indicato, quale importo massimo di credito compensato, l’importo necessario all’azzeramento del totale dei debiti indicati nelle varie sezioni.

Infatti, il saldo finale del modello non può essere mai negativo (e non può essere negativo, nel caso si compili una sola sezione, neppure il saldo della singola sezione). Il modello, quindi, non può chiudere mai con un’eccedenza di credito, ma può chiudere a zero o con un saldo positivo, cioè con un importo da versare.

L’eventuale eccedenza di credito spettante potrà essere compensata, sempre nel rispetto del medesimo criterio, in occasione dei pagamenti successivi. Il modello va compilato e presentato anche nel caso in cui nulla risulti dovuto a seguito della compensazione, cioè nel caso in cui il saldo finale sia pari a zero.

Chi effettua la compensazione, per esporre correttamente i crediti, deve indicare:

  • Nella colonna “codice tributo” o “causale contributo“, i relativi codici dai quali scaturisce il credito;
  • Nella colonna “anno di riferimento” o “periodo di riferimento“, il periodo d’imposta o contributivo cui si riferisce il credito;
  • Nella colonna “importi a credito compensati“, l’ammontare del credito che si intende utilizzare in compensazione. In particolare:
    • Nelle sezioni “Erario“, “Regioni” ed “ICI ed altri tributi locali” occorre indicare la parte del credito di imposta che si intende utilizzare in compensazione con il presente modello;
    • Nelle sezioni “Inps” e “Altri enti previdenziali ed assicurativi“, i crediti vantati nei confronti degli enti previdenziali risultanti dalle denunce contributive che si intendono compensare con il presente modello; Si ricorda che in ogni caso l’importo massimo compensabile è pari a €. 516.456,90;
  • Limitatamente ai crediti previdenziali ed assicurativi, gli altri dati identificativi previsti nelle relative sezioni del modello.

Modello F24 ordinario compilabile online e stampa pdf

Modello F24 editabile e compilabile online e stampa PDF

Istruzioni compilazione modello F24 editabile

http://transferwise.7eer.net/c/279734/208336/3511 http://transferwise.7eer.net/c/279734/300531/3511 http://transferwise.7eer.net/c/279734/300522/3511

2 comments

  1. Buongiorno, ho scaricato il mod. editabile, però ho visto che riporta la sezione Ici invece della sezione Imu…
    Cordialità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni