Aprire un Conto in Svizzera: procedura e consulenza

 
Condivisioni

Come aprire un Conto in Svizzera legalmente? La procedura e il nostro servizio di consulenza per l’apertura di un conto corrente in Svizzera per tutelarsi da un rischio di credito in Italia. Documentazione utile per aprire un Conto Corrente in Svizzera.

La Svizzera da sempre è conosciuta nel mondo per il suo sistema bancario. Le banche svizzere anche dopo la cancellazione del segreto bancario (2017) sono rimaste molto attraenti nel mercato finanziario internazionale.

La Svizzera presenta oggi un notevole vantaggio. Mi riferisco alla stabilità e alla patrimonializzazione degli istituti bancari che ne fanno parte.

Per questo motivo tantissime persone ogni anno mi contattano per avere informazioni su come aprire un Conto in Svizzera legalmente. Negli ultimi mesi il mio Studio professionale ha aiutato tantissime persone a salvaguardare e tutelare il loro patrimonio personale, anche attraverso servizi messi a disposizione da istituti bancari svizzeri.

Quello che voglio chiarire immediatamente è che l’apertura di un conto corrente all’estero è di per se una operazione perfettamente legale. La cosa importante è che i soldi che vengono trasferiti all’estero siano frutto di attività regolarmente dichiarate. Altrimenti, come puoi capire, l’operazione diventa illegale, quindi soggetta a diversi tipi di sanzione (riciclaggio, autoriciclaggio, monitoraggio fiscale, etc).

In questo contributo voglio spiegarti la corretta procedura da seguire per aprire un Conto in Svizzera legalmente. Ti spiegherò, infine, il servizio di consulenza che possiamo offrirti appositamente su questo aspetto, con un nostro intermediario svizzero di fiducia.

PERCHÈ È OPPORTUNO VALUTARE L’APERTURA DI UN CONTO IN SVIZZERA

Hai mai pensato a cosa potrebbe accadere ai tuoi risparmi se il debito pubblico italiano venisse declassato dalle agenzie di rating? 

Ti sei mai posto il problema di come tutelare i tuoi risparmi ed il tuo patrimonio in caso di default di un istituto finanziario italiano?

Se non hai ancora dato una risposta a queste domande, significa che non stai attuando alcuna politica di tutela del tuo patrimonio personale.

Oggi la sicurezza degli investimenti in un mercato finanziario globale è difficile da raggiungere. Tuttavia, è possibile utilizzare gli strumenti che abbiamo a disposizione per riuscire a tutelarci al meglio.

In Italia, per scarsa cultura finanziaria, non tutti sono a conoscenza che aprire un conto estero è perfettamente legale. Naturalmente la cosa deve essere fatta rispettando la normativa ma non ci sono limiti o preclusioni particolari.

Aprire un conto all’estero può essere un valido strumento per sentirsi garantiti in caso di perdita di valore dei titoli italiani, sia in caso di default del sistema finanziario nazionale.

Quello che voglio dire è che il principale vantaggio nell’apertura di un conto estero è insito, prima di tutto, per difendersi dal rischio Paese.

Rischio che si identifica nella possibilità che la solidità del sistema finanziario nazionale possa divenire problematica. Allo stesso tempo il conto estero può garantire, al titolare del conto, minori spese di gestione, burocrazia e maggiore redditività

Se poi il conto estero è situato in un Paese con una diversa moneta, allora questo strumento è capace anche di garantirti sia sul fronte dell’inflazione sia su quello di un investimento in valuta (vedi mercato del Forex). Questo può essere il caso dell’apertura di un Conto in Svizzera.

Vediamo, a questo punto come aprire un conto corrente in Svizzera in modo del tutto legale.

APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA: INFORMAZIONI PRELIMINARI

Se stai pensando all’apertura di un conto corrente estero, la Svizzera può essere una soluzione ottimale. Gli istituti bancari svizzeri hanno un costo, ma come contropartita la sicurezza e la garanzia sul patrimonio detenuto sono massimi.

Vediamo, quindi, quali sono le informazioni preliminari di cui devi essere a conoscenza se vuoi aprire un Conto in Svizzera.

DOCUMENTAZIONE E COLLOQUIO CONOSCITIVO

Aprire un conto corrente in Svizzera è legale, chiunque può farlo. È sufficiente avere la maggiore età ed un documento di identità valido.

Per aprire un Conto in Svizzera è necessario comunque effettuare un colloquio conoscitivo con l’istituto bancario prescelto.

Per i clienti di maggiori dimensioni il nostro servizio di consulenza è in grado di fissare un appuntamento direttamente in Italia per analizzare la documentazione e velocizzare la procedura. Tutta la procedura di apertura del conto corrente, invece, deve essere gestita presso l’istituto bancario svizzero prescelto.

È opportuno sapere che l’istituto bancario svizzero ha la facoltà di rifiutare il rapporto con il cliente.

Durante il colloquio conoscitivo i funzionari della banca pongono una serie di quesiti al cliente sulla provenienza del denaro, sulla provenienza dei beni che vuole far gestire, e sui progetti futuri di investimento di queste somme.

L’identificazione che fornisci alla banca deve essere certificata da un ufficio pubblico del tuo paese, da una filiale dello stesso istituto di credito, da una banca corrispondente o da qualcuno, come una società o un funzionario, che sia nominato dalla banca.

L’istituto a cui ti rivolgi ti darà istruzioni specifiche su come ottenere la certificazione della tua identità nel modo corretto.

RISPOSTA DA PARTE DELL’ISTITUTO BANCARIO SVIZZERO

Come detto l’istituto bancario svizzero dopo il colloquio conoscitivo con il cliente si riserva la possibilità di accettare o rifiutare il rapporto. Questo aspetto caratterizza in modo particolare gli istituti svizzeri.

Per quella che è la mia esperienza personale, infatti, molti istituti di credito tendono a rifiutare soggetti esposti politicamente. Questo in quanto questi soggetti sono maggiormente esposti a potenziali “scandali“. Ragion per cui gli istituti bancari hanno paura di vedersi minata la propria reputazione autorizzando un rapporto con queste persone.

Altro aspetto che potrebbe portare la banca svizzera a rifiutare il rapporto di credito riguarda possibili dubbi sulla provenienza dei fondi. Nel colloquio conoscitivo i funzionari dell’istituto chiedono chiaramente al cliente la provenienza dei fondi che vuole depositare. Quando la provenienza dei fondi è dubbia la banca rifiuta il rapporto.

CONTO CORRENTE ONLINE IN SVIZZERA

Ricorda, infine, che in Svizzera non è possibile aprire un conto corrente online. Questo proprio per il fatto che l’istituto ha bisogno di verificare l’identità del correntista.

Esiste ad oggi un unico istituto bancario svizzero che consente l’apertura di un conto corrente online. Si tratta della Swissquote Bank, ma soltanto di una particolare collaborazione che il nostro intermediario di fiducia può vantare con loro.

ACCETTAZIONE DELL’INFORMATIVA IRS (USA)

Se sei un cittadino americano, i funzionari dell’istituto ti chiederanno di firmare un documento con cui accetterai di notificare all’IRS eventuali trasferimenti di denaro monetari superiori a una certa cifra.

  • Deve essere compilato il modulo 1040, appendice B, parte III, dichiarando che si sta aprendo un conto bancario estero.
  • Il modello TD F 90-22.1 deve essere presentato entro il 30 giugno di ogni anno per informare l’IRS della posizione dei “conti finanziari” stranieri con un valore complessivo di 10.000 dollari in qualsiasi momento dell’anno civile precedente.

COSA FARE PER APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA?

Come ho avuto modo di spiegarti, oggi, aprire un Conto in Svizzera è relativamente semplice.

Poco conta la nazionalità del soggetto che vuole aprire il conto. Quello che conta, invece, è la sua reputazione e la fonte lecita del denaro che si vuole depositare in Svizzera.

Se hai queste caratteristiche allora non aspettare altro tempo.

Se vuoi puoi avvalerti della nostra assistenza per gestire correttamente gli adempimenti fiscali obbligatori in Italia. Inoltre, ti metteremo in contatto con un nostro intermediario svizzero di fiducia che può farti aprire agevolmente un conto corrente in Svizzera.

Se lo vorrai potrà effettuare per te servizi di Gestione Patrimoniale e di Family Office. Inoltre, se vuoi effettuare investimenti immobiliari in Svizzera può aiutarti ad individuare i fondi tramite specifici partner bancari.

COME SCEGLIERE LA BANCA SVIZZERA MIGLIORE PER TE

Una volta individuati gli elementi indispensabili per pensare di aprire un Conto in Svizzera è opportuno analizzare alcune variabili.

Mi riferisco alle variabili che sono in grado di farti scegliere la migliore banca svizzera in relazione alla tua situazione personale.

Vediamo, quindi, le opzioni per la scelta della tua migliore banca svizzera.

LE OPZIONI OFFERTE DAGLI ISTITUTI DI CREDITO

In Svizzera sono presenti oltre 300 banche diverse. Ognuna di essere è specializzata in aspetti o ramificazioni diverse. Questo significa che scegliere la migliore banca per la tua situazione non è semplice.

Ad oggi le tre principali banche svizzere sono:

Nei vari cantoni, comunque, vi sono moltissime banche regionali e locali. Per questi istituti l’attività principale è quella di offrire prestiti e tradizionali conti deposito.

Tieni presente che in Svizzera ci sono 26 cantoni e ci sono 24 banche cantonali. Tali banche si concentrano nel loro specifico cantone, alla cui legislazione sono sottoposte.

La Svizzera dispone anche di 13 banche private. Queste banche sono alcune delle più antiche della Svizzera e in generale non si offrono pubblicamente di gestire depositi di risparmio. Esse si concentrano principalmente sulla gestione dei beni patrimoniali dei clienti privati.

LE TIPOLOGIE DI CONTO CORRENTE TRA CUI SCEGLIERE

Un’altro aspetto che occorre conoscere quando si vuole aprire un conto corrente in Svizzera è la tipologia di conto migliore per le tue esigenze. Indipendentemente dall’istituto di credito che andrai a scegliere ognuno di loro ti proporrà tre diverse tipologie di conto corrente.

Mi riferisco alle seguenti:

  • Conto Corrente Personale. Conto che è utilizzato per depositare principalmente stipendi ed effettuare pagamenti periodici (fatture, utenze), il tutto in sicurezza. È possibile anche chiedere l’apertura di un conto personale per clienti privati. È un conto con cui potrai controllare le transazioni personali più ampie e avere accesso all’intera gamma dei servizi bancari, tra cui il Wealth Management;
  • Conto Corrente di Risparmio. Conto che è utilizzato quando si prevede di depositare i propri risparmi in un conto corrente sicuro. Questo in modo che sia in grado di generare interesse. Non si tratta di investimenti ma di depositi vincolati di risparmio privi di rischio;
  • Conto Corrente di Investimento. Conto che può essere equiparato ad un deposito titoli. Si tratta di un conto che è utilizzato per effettuare investimenti finanziari e sui viene depositato interesse o la plusvalenza maturata dall’attività di investimento.

CONTI ANONIMI E NUMERATI

In Svizzera i conti correnti anonimi non esistono più. Sono stati per anni una prerogativa della Svizzera la dal 2017 non esistono più. Qualsiasi sia il conto che vuoi aprire devi fornire alla banca la prova della tua identità.

Per questo è fondamentale il colloquio iniziale con i funzionari dell’istituto.

La sicurezza, tuttavia, in Svizzera non è svanita. Esiste, infatti, la possibilità di aprire conti numerati. Questo tipo di conto corrente offre il più alto livello di privacy possibile per il suo titolare. In pratica, una volta aperto il conto qualsiasi transazione effettuata con la banca non viene registrata con il tuo nome, ma con il tuo numero o codice identificativo.

conti numerati non devono essere utilizzati da coloro che intendono fare bonifici internazionali. Tali conti rendono la massima garanzia solo per le operazioni interne alla Svizzera. Quando si verifica una transazione internazionale di questo tipo, nome, indirizzo e numero di conto del cliente devono essere in chiaro perché la transazione si verifichi.

VIGILANZA E SICUREZZA OFFERTA DALLE BANCHE SVIZZERE

Tutte le banche che operano in Svizzera necessitano di una licenza rilasciata dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA.

La FINMA disciplina e sorveglia tutte le banche della Svizzera. Ogni banca deve rispettare precisi requisiti patrimoniali (più alti di quelli previsti in Italia e in Europa) e regole comportamentali.

Inoltre, come in Italia ed in Europa, anche in Svizzera c’è una sorta di fondo di tutela dei depositi.

Le banche svizzere sono obbligate ad aderire alla “Convezione delle banche e dei commercianti di valori mobiliari svizzeri relativa alla garanzia dei depositi”.

Se la FINMA dispone la liquidazione forzata di una banca, le altre banche mettono a disposizione dei fondi affinché i depositi siano rimborsati nel minor tempo possibile.

I depositi in Svizzera sono garantiti dall’intero sistema bancario fino a 100.000 CHF, una garanzia analoga al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi presente in Italia che copre somme fino a 100.000 euro. La tutela italiana è ben meno sicura di quella svizzera. Il sistema bancario svizzero infatti è ben più solido, per vari e ovvi motivi, di quello italiano.

Considera che ad oggi la garanzia italiana sui depositi riesce a coprire soltanto lo 0,8% dei depositi di tutti i correntisti italiani. In Italia i tuoi risparmi non sono totalmente al sicuro.

I depositi presso le banche cantonali (ogni cantone ha la sua banca, incluso il Canton Ticino) sono garantiti oltre che dalla Convenzione anche dal Cantone stesso e senza limiti di importo.

LE BANCHE  SVIZZERE FALLISCONO?

In Italia c’è l’errata convinzione che le banche non possano fallire. Questo è sicuramente vero, ma solo in parte, e vale solo per gli istituti di medio grandi dimensioni. Istituti il cui fallimento potrebbe mettere a rischio la stabilità dell’interno mercato finanziario nazionale.

Negli ultimi anni oltre una decina di piccole banche sono entrate in concordato preventivo o fallimentare, procedura che spesso può portare alla liquidazione della banca.

Anche in Svizzera comunque alcune banche sono state poste in liquidazione, in particolare piccoli istituti.

Non si è trattato di fallimento, ma per lo più di semplice chiusura aziendale. Nulla di grave quindi, ma è però vero che trovarsi il conto in queste banche comporta poi qualche fastidio e perdita di tempo per le pratiche di trasferimento.

In generale, comunque devi tener conto che la patrimonializzazione media delle banche svizzere è sicuramente più elevata rispetto a quella presente negli istituti italiani. Questo elemento permette di sostenere che la probabilità di fallimento di una banca svizzera è sicuramente meno elevato rispetto a quello di una banca italiana.

La Svizzera nel corso degli anni è divenuta una sorta di “fortino” finanziario nel mezzo dell’europa. Assieme al Lussemburgo, la Svizzera detiene la maggior parte dei conti correnti di importi più elevati. Questo è sicuramente garanzia di patrimonializzazione, e quindi di sicurezza degli istituti.

DISCIPLINA FISCALE RIGUARDANTE L’APERTURA DI UN CONTO CORRENTE IN SVIZZERA

Un soggetto che detiene residenza fiscale italiana, quando apre un conto corrente in Svizzera, deve sottostare a quanto previsto dalla disciplina sul monitoraggio fiscale e sull’IVAFE.

Vediamo in dettaglio gli obblighi relativi a questi adempimenti.

MONITORAGGIO FISCALE DEL CONTO SVIZZERO

La disciplina sul monitoraggio fiscale delle attività finanziarie detenute all’estero prevede che un soggetto residente debba dichiarare in dichiarazione dei redditi:

  • I conti correnti esteri;
  • Gli investimenti finanziari detenuti all’estero.

Gli investimenti finanziari esteri devono essere sempre dichiarati nell’apposito quadro RW della dichiarazione, senza esimenti. Per quanto riguarda, invece, i conti correnti l’obbligo di monitoraggio fiscale scatta quando il valore massimo di giacenza del conto ha superato i € 15.000,00 nell’anno.

Al superamento della soglia il conto corrente estero deve essere dichiarato ai fini del monitoraggio fiscale.

L’IMPOSTA PATRIMONIALE SULLE ATTIVITÀ FINANZIARIE ESTERE (IVAFE)

L’IVAFE è l’imposta patrimoniale che si applica sugli investimenti finanziari detenuti all’estero. Sui conti correnti l’IVAFE si applica quando la giacenza media annua del conto supera i € 5.000,00.

Per i conti correnti esteri, come quello in Svizzera il valore dell’IVAFE è fisso di € 34,20.

Tale misura va applicata con riferimento a ciascun conto corrente o libretto di risparmio detenuti all’estero dal contribuente. In caso di estinzione o di apertura di tali rapporti in corso d’anno, l’imposta è rapportata al periodo di detenzione espresso in giorni e per i conti cointestati, l’imposta fissa è ripartita in base alla percentuale di possesso.

Nel caso in cui il contribuente possieda rapporti cointestati, al fine della determinazione del predetto limite si tiene conto degli ammontari riferibili pro quota al medesimo contribuente. Infine, se il conto corrente ha una giacenza media annuale di valore negativo, tale conto non concorre a formare il valore medio di giacenza per l’esenzione.

Per tutte le attività finanziarie ad esclusione dei conti correnti e dei depositi di risparmio, l’IVAFE si applica con un’aliquota del 2 per mille.

A differenza di quanto espressamente stabilito per l’IVIE, non è prevista alcuna soglia di esenzione per il versamento dell’imposta in esame. L’imposta è dovuta in proporzione ai giorni di detenzione e alla quota di possesso in caso di attività finanziarie cointestate.

Per approfondire: Conti correnti esteri: quadro RW sopra i €. 15.000

SVIZZERA E ACCORDO OCSE SULLA TRASPARENZA FISCALE

Anche la Svizzera nel 2017 ha siglato la Convenzione OCSE sulla trasparenza fiscale. Si tratta di un accordo attraverso il quale la Svizzera si impegna a comunicare le informazioni finanziarie e fiscali rilevanti con i Paesi appartenenti all’OCSE.

Questo scambio di informazioni consente alle autorità fiscali dei vari Paesi di essere a conoscenza dei soggetti e dei conti correnti da essi detenuti in Svizzera. L’obiettivo è quello di evitare l’evasione fiscale e le frodi.

In base a tale accordo la Svizzera si impegna verso una maggiore trasparenza rispetto alle informazioni sui movimenti bancari. Questo al fine di contrastare le attività abusive poste in Paradisi Fiscali.

Dal primo gennaio 2017 la Svizzera non è più un Paese Black List.

APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA: CONSULENZA FISCALE E INTERMEDIARIO SVIZZERO PER LA GESTIONE PATRIMONIALE

In questo articolo ho cercato di indicarti tutte le informazioni che possono esserti utili per l’apertura di un conto in Svizzera.

Se hai maturato l’esigenza di tutelare i tuoi risparmi monetari e stai pensando ad un Paese sicuro con una forte presenza di istituti bancari preparati a gestire i tuoi risparmi pensa alla Svizzera.

Si tratta di un Paese confinante con l’Italia, con una storia alle spalle molto solida. Per questo motivo abbiamo aiutato negli anni tantissime persone a mettere al sicuro i propri risparmi in questo Paese.

Il servizio che possiamo offrirti è particolare ed unico nel suo genere.

Il mio studio professionale può assisterti in tutti gli adempimenti fiscali legati al possesso di un conto corrente estero. Nel mentre ti affideremo al nostro intermediario svizzero di fiducia, con cui siamo costantemente in contatto, per per l’apertura del tuo conto estero. Il nostro intermediario è una società di consulenza finanziaria indipendente che opera da anni in questo settore.

Gestiscono in modo redditizio patrimoni di importanti famiglie e sono disposti a prendere in gestione anche il tuo patrimonio.

Si tratta di una società di gestione del patrimonio del tutto indipendente dal mondo bancario. Per questo motivo ci siamo rivolti ad un intermediario totalmente slegato dal mondo bancario e dal conflitto di interessi che potrebbe sorgere tra interessi della banca e quelli del risparmiatore/investitore.

Il nostro contatto costante con questa società ci permette di avere un flusso di informazioni costante utile anche per tutti gli adempimenti legati al monitoraggio fiscale e all’IVAFE.

I nostri servizi offerti in contemporanea possono aiutarti nel gestire con sicurezza i tuoi investimenti finanziari in Svizzera. Il tutto restando perfettamente in regola con la normativa fiscale italiana.

CONSULENZA APERTURA CONTO IN SVIZZERA: PREVENTIVO

Se vuoi ricevere un preventivo personalizzato che comprende:

  • Consulenza iniziale per identificare problematiche e adempimenti legati ad un conto corrente in Svizzera;
  • Eventuale passaggio della posizione alla società di intermediazione finanziaria svizzera di nostra fiducia;
  • Incarico alla presentazione della dichiarazione dei redditi italiana con quadro RW per investimenti finanziari esteri.

Contattaci compilando il form seguente inserendo tutte le informazioni richieste. Riceverai una risposta nel più breve tempo.

About Federico Migliorini

Dottore Commercialista, Tax Advisor, Revisore Legale. Aiuto imprenditori e professionisti nella pianificazione fiscale. La Fiscalità internazionale le convenzioni internazionali e l'internazionalizzazione di impresa sono la mia quotidianità. Continuo a studiare perché nella vita non si finisce mai di imparare. Se hai un dubbio o una questione da risolvere, contattami, troverò le risposte. Richiedi una consulenza personalizzata con me.

Check Also

Aprire un conto corrente a Montecarlo

Aprire un Conto Corrente a Montecarlo

Gli Argomenti del Post0.1 SCEGLIERE MONTECARLO PER L’APERTURA DEL TUO CONTO CORRENTE ESTERO0.1.0.1 ALLINEAMENTO DEL …

Schema di ponzi

Schema di Ponzi: una delle più grandi truffe economiche

Gli Argomenti del Post1 CHE COS’È LO SCHEMA DI PONZI?!1.1 CARATTERISTICHE DELLO SCHEMA DI PONZI2 …

Paesi a Rischio Riciclaggio di denaro

Paesi a Rischio Riciclaggio di Denaro: la lista UE

Gli Argomenti del Post1 PAESI A RISCHIO RICICLAGGIO DI DENARO: LA IV DIRETTIVA ANTIRICICLAGGIO (UE …

Fondi Comuni di Investimento

Fondi comuni di investimento: come investire e rischi

Gli Argomenti del Post1 IL SUCCESSO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO1.1 PRESENZA DI UN INTERMEDIARIO2 …

Abusivismo finanziario

Abusivismo Finanziario nel trading online: i rischi per gli investitori

Gli Argomenti del Post1 CHE COS’È L’ATTIVITÀ DI TRADING ONLINE2 LE AUTORIZZAZIONI PER L’ATTIVITÀ DI TRADING …

Escrow Agreement Conto Escrow

Conto Escrow: funzionamento del deposito vincolato a garanzia

Gli Argomenti del Post1 ESEMPI PRATICI DI UTILIZZO DEL CONTO ESCROW1.0.1 TRANSAZIONE COMMERCIALE E CONTO …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condivisioni